fbpx

Come agisce il freddo sui nostri occhi?

Con le temperature basse ed i venti gelidi la cornea diventa meno reattiva, quindi l’occhio fa più fatica a mettere a fuoco, creando qualche problema nella visione.

Inoltre, in ambienti troppo riscaldati (ad esempio con riscaldamenti ad alte temperature) i nostri occhi possono subire bruciori, irritazioni e congiuntiviti anche forti.

Come reagiscono i nostri occhi al freddo?

I nostri occhi tenderanno a produrre maggiore quantità di lacrimazione (film lacrimale) per essere in grado di proteggere il bulbo oculare come fosse una pellicola.

Come proteggere i nostri occhi dal freddo?

Indossando occhiali da vista o da sole che, anche se parzialmente, schermano gli occhi dal vento freddo e dall’umidità.

Per sostenere la lacrimazione consigliamo di applicare anche lacrime artificiali, infatti negli ambienti molto riscaldati l’occhio tende ad asciugarsi e seccarsi velocemente.

Lo sbalzo termico caldo – freddo

Le basse temperature possono anche favorire alcune infezioni, come la congiuntivite.

Precisiamo che spesso questi disturbi non sono direttamente collegati agli sbalzi di temperatura, ma il processo infiammatorio prevede un periodo di incubazione di alcuni giorni che di solito è quindi già in atto.

Occhiali e lenti a contatto appannate. Come risolvere?

Chi indossa gli occhiali da vista sa bene che il passaggio da un ambiente freddo a uno più caldo crea una condensa sulla superficie delle lenti che può essere molto fastidiosa.
Esistono in commercio degli spray pulenti per le lenti che limitano l’appannamento.
Questo fenomeno, anche se meno visibile, avviene anche sulle lenti a contato e persino sulla cornea.
Questo effetto è generalmente molto sottovalutato ma può essere la causa di irritazioni oculari.

Per proteggere gli occhi è necessario utilizzare delle lacrime artificiali e applicarle con frequenza.

Open chat