fbpx

OCCHIO SECCO

CHE COS’È L’ OCCHIO SECCO?

L’idratazione della superficie oculare è fondamentale per fornire una visione ottimale e un comfort visivo ottimale. Ciò dipende dalla quantità sufficiente di lacrime, che dev’essere distribuita uniformemente su tutta la superficie oculare. Se la quantità e la composizione non sono sufficienti, allora si verifica ciò che viene chiamato occhio secco con alterazioni nell’occhio che vanno dalla formazione di piccoli difetti puntiformi nel primo strato della cornea chiamato cheratite, associati ad un assottigliamento della cornea, con cicatrici permanenti, o perforazione anche oculare nei casi più gravi. Inoltre, l’occhio secco solitamente è accompagnato in misura maggiore o minore da un certo grado di infiammazione.

QUAL È LA CAUSA?

È una malattia multifattoriale la cui conseguenza è l’instabilità del film lacrimale causata dalla diminuzione della produzione di lacrime o dall’ aumento dell’evaporazione. La produzione di lacrime diminuisce con l’età e nelle donne soprattutto dalla menopausa in relazione ai cambiamenti ormonali, motivo per cui è più frequente nelle donne. Altri fattori possono contribuire alla secchezza oculare: schermi di computer, guidare per lunghi periodi di tempo, luci neon, tra altri . Anche alcuni farmaci ad esempio i beta-bloccanti, antidepressivi, antistaminici, diuretici possono ridurre la produzione di lacrime. L’ alterazione nel funzionamento delle ghiandole presenti nelle palpebre, ghiandole Meibomio, provoca cambiamenti nella composizione dello strappo. Occasionalmente è conbsiderata una causa molto comune dell’occhio secco anche rosacea (malattia della pelle). L’uso di lenti a contatto può anche essere associato alla secchezza oculare, 
come anche le condizioni ambientali, che favoriscono l’evaporazione della lacrima possono accentuare o evidenziare la sindrome dell’occhio secco: riscaldamento, aria condizionata, getti d’aria.

COME SI MANIFESTA?

La rottura del film lacrimale causa una visione offuscata e disagio agli occhi. A seconda della gravità dell’occhio secco, i sintomi possono essere più o meno intensi. Il disagio varia dalla sensazione pungente in determinate condizioni, al dolore in relazione alle ulcere oculari e alla perforazione oculare nei casi gravi. L’infiammazione causa la comparsa di arrossamento oculare a un grado variabile. È anche frequente che questi occhi presentino una secrezione di denso aspetto biancastro.

PREVENZIONE

L’occhio secco è condizionato dalla diminuzione della produzione lacrimale in relazione a età, menopausa o processi reumatologici non può essere prevenuto. Può essere prevenuto nella misura in cui le circostanze del paziente consentono di evitarli, l’occhio secco legato all’assunzione di alcuni farmaci. La modifica, per quanto possibile, delle condizioni ambientali che peggiorano occhio secco per favorire l’evaporazione dello strappo può prevenire l’insorgenza dei sintomi nei pazienti con occhio secco lieve (evitare il riscaldamento o il condizionamento intenso, o correnti d’aria diretto alla faccia).

TRATTAMENTO

Il trattamento dell’occhio secco comincia nell’ evitare possibili farmaci inducenti, modificare le condizioni ambientali e di stabilire un trattamento sostitutivo di strappo. L’applicazione di alcuni gel durante le ore di sonno, è generalmente sufficiente per trattare secchezza oculare lieve. Ci sono molte lacrime nel mercato ed è lo specialista che dovrebbe guidarti nel decidere il caso più appropriato. Se ciò non è sufficiente, è possibile eseguire l’occlusione di punti lacrimali per trattenere lo strappo il più a lungo possibile. In casi particolari può essere necessario per integrare tali trattamenti con corticosteroidi topici, o altro ciclosporina antiinfiammatoria e topica o trattamento con alcuni tipi di antibiotici (tetracicline) che diminuiscono e palpebrale infiammazione congiuntivale. 
Nei casi più gravi, viene aggiunto il trattamento con siero autologo o plasma ricco di piastrine. In questi casi un prodotto viene preparato dal sangue del paziente che contiene fattori di crescita e antinfiammatori così come, vitamine che non sono presenti in lacrime artificiali. Poiché l’occhio secco può avere gravi conseguenze oculari, si consiglia una visita oculistica periodica col fine di stabilire la severità della patologia ed iniziare una terapia precoce.

Richiedi un appuntamento

Seleziona la clinica più vicina a te, siamo a Cagliari, Tortolì e Milano

+39 3208887266 / +39 0700956156