Privacy Policy
  • Quando si sceglie di impiantare le lenti ICL invece di intervenire tramite tecniche chirurgiche laser?
  • L’intervento con impianto di lenti ICL è un’alternativa di second’ordine?
  • Quali sono i benefici?
  • Come si svolge l’intervento?

In questo articolo rispondiamo a tutte le domande più frequenti su questo tipo di intervento di chirurgia refrattiva.

A seguito della visita di idoneità, dopo aver valutato il visus, lo stato della cornea e la salute generale dell’occhio, Dott. Sanz stabilisce la tecnica chirurgica più adatta per la correzione dei difetti visivi del paziente.

Se il paziente non risulta idoneo a una delle tecniche laser (Femto Lasik o Trans PRK) e gli viene proposto l’intervento con impianto di lenti ICL, è perché probabilmente gli sono stati diagnosticati:

  • Un difetto refrattivo elevato
  • Cornea sottile o con altre alterazioni patologiche

Al contrario di ciò che si può pensare, l’intervento con impianto di lenti ICL è sì un’alternativa alla chirurgia laser, ma non è assolutamente un intervento di second’ordine.

  • Si tratta di una soluzione di ultimissima generazione e presenta una serie di benefici per miopi, ipermetropi e astigmatici.
  • Fornisce la qualità di visione più alta di qualsiasi procedura di refrazione e, di conseguenza, ottiene le percentuali più alte di soddisfazione tra i pazienti.
  • La lente ICL è formata da collamero, materiale presente anche nel nostro corpo, per cui esclude ogni probabilità di rigetto
  • Aderisce completamente all’occhio fin da subito senza fastidi o complicazioni

L’intervento con impianto di Lenti ICL

  • Dura 15 minuti
  • Non richiede punti
  • In poche ore il paziente può tornare a casa
  • Può tornare alla sua vita normale il giorno successivo

➡️ Per tutte le informazioni, costi degli interventi e per prenotare una visita il link: https://linktr.ee/istitutosanz

Apri la chat
Hai bisogno d'aiuto?
Ciao, come possiamo aiutarti?